Home Energia Elettrica Bollette della luce: come difendersi dalle truffe

Bollette della luce: come difendersi dalle truffe

Date

Category

Quante volte hanno bussato alla tua porta proponendoti un aggiornamento contrattuale e chiedendoti di vedere la bolletta per controllare i consumi?

Se hai sottoscritto almeno un’utenza luce sarà capitato sicuramente anche a te. Questi “consulenti” passano da appartamento ad appartamento proponendo occasioni di risparmio uniche o fingendosi dipendenti delle società di fornitura che devono apportare un aggiornamento/modifica al contratto con lo scopo di farti risparmiare. In realtà è solo una scusa per accedere alla tua bolletta ed estrapolare il codice POD, un codice importantissimo che si trova sulle fatture dell’energia elettrica.

La modalità porta a porta è molto diffusa, ma certamente non l’unica. Fai attenzione anche alle telefonate in cui ti propongono tagli straordinari sulle bollette, o ancora ti avvisano che la tua compagnia ha aumentato la tariffa elettrica e si offrono di aiutarti a risolvere il problema (proponendoti una tariffa incredibilmente vantaggiosa, ovviamente!).

La conclusione è sempre la stessa: ti ritrovi intestatario di una nuova fornitura della luce senza neanche rendertene conto. E il più delle volte la nuova offerta non è per nulla conveniente. Ecco perché è importante fare attenzione a questi venditori e soprattutto al codice POD della bolletta.

Codice POD: cos’è e perché è importante?

Il codice POD è un codice univoco che identifica l’utenza elettrica, formato da 14-15 caratteri alfanumerici. Dall’inglese Point Of Delivery (POD), indica il punto fisico dove l’energia viene consegnata dall’operatore e prelevata dal cliente finale. Si trova generalmente nella prima parte della bolletta della luce tra i “dati di fornitura” e differisce dal codice cliente. Quest’ultimo viene assegnato dalla compagnia elettrica e cambia se si modifica il fornitore, mentre il codice POD indica il punto di prelievo e non si modifica con il passaggio da un titolare all’altro.

Perché è un dato così importante? Il POD è una sorta di carta d’identità del contatore della luce e serve ad identificare la tua utenza, insieme ai dati personali e a quelli necessari per un subentro o una voltura. Questo codice, infatti, è indispensabile per cambiare operatore e sottoscrivere una nuova fornitura della luce. Basterà comunicare il codice alla nuova compagnia, ed essa occuperà di tutte le pratiche necessarie per il passaggio.

Attenzione alle truffe!

La prima cosa da fare per difendersi da eventuali raggiri è non comunicare il codice POD a chiunque bussi alla tua porta con la scusa di controllare consumi eccessivi (o al telefono). Sappi che la società fornitrice ha già tutti i tuoi dati e non te li chiederebbe mai al telefono, perciò se dovesse succederti una cosa simile fai attenzione: potrebbe essere un caso di truffa. Seconda cosa, forse banale ma mai scontata, meglio evitare di aprire a personaggi non affidabili e controllare sempre la loro identità reale, magari contattando la propria compagnia e accertando il fatto.

Bollette alle stelle? Ecco come risolvere

Se le tue fatture contengono importi superiori alle te aspettative la soluzione è semplice: compara le offerte luce disponibili sul mercato e assicurati di avere una tariffa davvero conveniente. Se così non fosse puoi sceglierne una più adatta alle tue esigenze confrontando gratuitamente le migliori offerte sul mercato sul nostro comparatore di tariffe online. Provalo subito!

Categorie

Articoli popolari

Offerte internet senza telefono: le migliori tariffe ADSL e Fibra

Sommario Sempre più spesso ci chiediamo, a che cosa serve il telefono fisso? Al giorno d’oggi la maggior parte di noi lo sfrutta raramente, se...

Special 50 Digital Edition: la nuova offerta imperdibile di Vodafone

Vodafone sorprende tutti con un’offerta ricchissima di contenuti ad un prezzo davvero low-cost. Con un costo che non supera i 7 euro al mese...

Recent comments